Occhi verso l’alto arrivano le Orionidi

Posted by

Naso all’insù nelle notti della seconda metà di ottobre: protagoniste le stelle cadenti d’autunno, le Orionidi, il cui nome deriva dal fatto che le scie luminose si aprono a ventaglio in una regione a Nord della seconda stella più luminosa della costellazione di Orione. Le meteore sono associate alla Cometa di Halley: per ammirare quest’ultima dovremo aspettare il 2061, ciò che osserveremo sono i detriti della cometa, una scia di polvere cosmica che vagabonda per il Sistema Solare.
Lo sciame si produce ogni anno nel momento in cui l’orbita terrestre incrocia la scia di polveri lasciata dal passaggio della cometa. Il radiante è individuabile a est nella costellazione di Orione, ai confini con i Gemelli. Il periodo più favorevole all’osservazione va dal 18 al 23 ottobre, ma il picco è previsto il 22 ottobre.
Il momento migliore va dalla mezzanotte fino alle 3 circa, in seguito la Luna inizierà a disturbare col suo chiarore.

Hits: 58

Leave a Reply